corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
Nota delli musei, librerie, galerie et ornamenti di statue e pitture ne' palazzi, nelle case e ne' giardini di Roma
  

I vestigi delle pitture romane

  

oltre di esso veggonsi candellieri com-

  

posti a vasi et fogliami, con altri vasi

  

sopra basamenti. E la camera longa

  

26 palmi, larga 18 con la grossezza

5 

del masso di 36 palmi per ciascun

  

lato, senza adito o porta; benché nel-

  

le invasioni di Roma sia stata aperta

  

et ricercata, riconoscendosene li fori

  

et le buche in mezzo il fornice, et nel-

10 

l'uno de' lati, con l'occasione che N.

  

Sig. Alessandro VII così nobile anti-

  

chità cadente ha fatto restaurare.

  

Nelle superbe ruine delle Ubicazione pitture, Terme di Tito Therme

  

di Tito sopra San Pietro in Vincoli,

15 

verso il Monte Celio, entro una ca-

  

mera mezza sepolta, apparisce più to-

  

sto in ombra che in pittura la storia

  

di Marcio Coriolano armato in piedi,

  

appoggiando una mano all'hasta, l'al-

20 

tra allo scudo; fermo, ed intento alle

  

preghiere della madre Veturia, che

  

rivolta verso di lui con le mani aperte

  

pare ch'efficacemente lo pieghi a de-

  

por l'armi contro la patria: ha ella

25 

tutto il capo velato fino la fronte, et

  

dal collo, dove è cinto, cade il manto

  

dietro le spalle; seguitando appresso,

  

Volumnia, la moglie, con la testa ap-

  

poggiata in cubito et dolente, con una

30 

mano rivolta verso 'l marito, quasi lo

  

prieghi anch'ella; et dietro v'è un'al-

  

tra donna nel modo stesso appoggiata,

  

che dà segno di dolore. Sonovi ripar-

  

timenti di stucco, che ancora si rico-

< | pag. 057 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa