corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
Le antiche lucerne sepolcrali figurate raccolte dalle cave sotterranee e grotte di Roma
  

Oss.1. Andromeda

  

Danae liberatore della fanciulla: dall'altro lato il Padre Cefeo et Cas-

  

siopea si rallegrano della salute della figlia. Siede ella su lo scoglio ri-

  

volta a Perseo suo Difensore et a piedi di essa giace la Balena abbat-

  

tuta et cangiata in sasso. Non altro pare che denoti Andromeda in

5 

questa sepolcrale Lucerna, se non l'Anima Humana disciolta dalle pas-

  

sioni et cure gravi, che la divoravano in questa mortal vita, divenu-

  

ta pasto del vitio; qualunque volta Perseo inteso per la virtù dell'ani-

  

mo et per la retta ragione, non la sovviene et non la libera, inal-

  

zandola al Cielo, ove finsero che Andromeda havesse luogo fra le stelle.

10 

Questa Lucerna Luogo di ritrovamento, Roma Porta Celimontana Acquedotti trovata fuori la Porta Celimontana presso gl'Acque-

  

dotti pervenne al Collocazione, Roma del Pozzo Carlo Antonio Commendatore Carlo Antonio dal Pozzo Signore

  

mancato in questo tempo a gli studi del suo celebre Museo et Biblio-

  

theca, il quale come in ogni altra cosa era humanissimo, così benigna-

  

mente ce ne concesse il disegno et l'impressione per communicarla al

15 

publico, con altre che succederanno appresso.

  

Oss.1. Soldato Morto In Guerra

  

10 SOLDATO MORTO in GUERRA Due Soldati

  

portano il cadavero di un loro Contubernale per dargli sepoltura. Fu

  

così grande et religiosa la cura di non lasciare insepolti li Morti in

20 

Guerra, che gl'inimici stessi vicendevolmente cessavano alcun giorno

  

dall'arme per raccorre i suoi et sepelirli. In due modi li Romani usa-

  

rono questo rito, overo accatastando insieme i corpi in un tumulo,

  

come fece Germanico l'ossa rimaste dalla rotta di Varo, overo ripo-

  

nendo le ceneri dentro l'Urne, in modo che arso il restante del corpo,

25 

serbavano un membro di esso intatto dalle fiamme, a cui facevano

  

poscia nel ritorno Libationi et Sacrifici, che dicevano: Iusta persolvere.

  

Quanto il modo di portare il corpo morto da piedi, et da capo fra le braccia

  

de' Soldati: Quasi raptim elatum et senza pompa, ne ricono-

  

sciamo un Riferimento ad altre opere, Sarcofago Barberini esempio nel Marmo Barberino, in cui è figurato un Gio-

30 

vine Cacciatore portato al rogo fra le braccia de' suoi, seguitando con

  

ordine il Cane, il Cavallo con le reti et i servi piangenti, con altre

  

figure che appartengono a' Funerali nel modo che vien delineato nel

  

libro Romanarum Antiquitatum Vestigia . Il vecchio palliato, che

  

accompagna il cadavero, può essere facilmente uno de' Libitinarii e

35 

forse quello che chiamavano Designator funeris. Questa Lucerna fu Collocazione, Olanda De Vuith por-

  

tata in Olanda dal De Vuith amantissimo delle Antichità et di

  

ogni altro più erudito studio.

  

Oss.1. Urna Funebre

40 

11 URNA FUNEBRE Arso il cadavero, l'ossa; et le ceneri

  

si riponevano nell'Urna, la quale vediamo collocata fra due Cipressi.

< | pag. 006 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa