corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
Le antiche lucerne sepolcrali figurate raccolte dalle cave sotterranee e grotte di Roma
  

Oss.1. Inferie.4.

  

un foro solo, per trasmettervi et distillarvi quei liquori, spargendo-

  

vi ancora rose et fiori, de' quali intorno la presente Lucerna ador-

  

nata. De' poculi usati in queste libationi habbiamo l'esempio nelle Fa-

  

vole Milesie di quei ladroni, che libarono all'anime di Thrasilone et

5 

degli altri loro compagni. Citazione: Apuleio Poculis aureis memoria Defunctorum Commili-

  

tonum vino mero libantes. Di simili vasi, o poculi, Riferimento ad altre opere, Vasi nel Museo di Giovan Pietro Bellori conserviamo alcuni

  

nel nostro Museo, composti di terra negra, trovati ne' Sepolcri. Ma

  

in questa Lucerna ne rende contrasegno la tazza scolpita in for-

  

ma di barchetta, o navicella Cimbium col coperchio pendente da un

10 

lato, la qual tazza collocata sopra un'Ara o Tripode rotondo, che

  

poteva servire all'uso di libare. La testa con la zampa di leone, che

  

sostiene la mensa, si conforma ancora all'uso de' Sepolcri, trovandosi

  

spesso questo animale scolpito ne' Marmi Sepolcrali per simbolo di vi-

  

gilanza et di custodia delle cose sacre, essendo il Leone per natura

15 

Solare et parchissimo del Sonno. Per la qual cagione l'effigiavano

  

ancora nelle porte, ne' Tempii et nelle are, conforme la superstitione de-

  

gli Egittii, da cui deriv tal costume, riferendo essi al Sole tutte le Vir-

  

t naturali. Col qual senso habbiamo appropriato questi vasi all'uso

  

funebre pi tosto, che alli Sacrifici di Bacco et Baccanali, in modo

20 

che contenghino liquori appropriati all'Inferie. Solevano ancora ri-

  

porre ne' Sepolcri vasi di unguenti et di odori, per l'istesso fine dell'

  

Inferie. La Lucerna si Collocazione, Roma Bartoli Pietro Santi conserva appresso il Sig. Pietro Santi Bartoli

  

Oss.1. Sacrificio agli Dei Inferi

  

17 SACRIFICIO a gli DEI INFERI Succede quest'al-

25 

tra Lucerna formata in una testa di Toro, da riferirsi a' Sacrifici fatti a

  

Plutone et a Proserpina, confermandosi tal costume con li versi di

  

Virgilio nella scesa di Enea all'Inferno, ne' quali Sacrifici il Sacerdote

  

havendo sparso il vino su la fronte del Toro, carpiva il pelo fra le

  

corna et l'ardeva fra le fiamme:

30 

Citazione: Virgilio Marone, PublioQuatuor hic primum nigrantes terga iuvencos

  

Constituit frontique immergit vina Sacerdos

  

Et summas carpens media inter cornua saetas

  

Ignibus imponit sacra libamina prima.

  

In molti marmi Sepolcrali sono scolpiti teschi di Toro, o di Buovi in

35 

contrasegno di essi Sacrifici, che erano frequenti per placare ancora

  

gli Dei Mani. Il Liceto che pone una Riferimento ad altre opere, Lucerna descritta da Fortunio Liceto simile Lucerna intende pe'l

  

Bue la terra et l'humatione dell'huomo: Citazione: Liceti, Fortunio Pro Bove terram, ideoque recte

  

Bovis caput referens humationem hominis designat. La Lucerna ben forma-

  

ta di terra, si Collocazione, Roma Strozzi Leone conserva nel ricco et peregrino Museo del Sig. D. Leo-

40 

ne Strozzi, il cui elevato ingegno risplende non meno nella chiarezza

< | pag. 009 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa