corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
Descrizzione delle immagini dipinte da Rafaelle d'Urbino nelle camere del Palazzo Apostolico Vaticano
  

III Camera. Giustificazione di Leone III

  

Giustificazione di Papa Leone Terzo.

5 

La presente istoria, essendo interrotta dall'apertura della fenestra,

  

che riguarda il cortile di Belvedere, č dipinta sopra nella mezza

  

luna, e ne' vani laterali con l'istesso ordine de' gradi, ove posano le pri-

  

me figure, come nell'antecedenti della Messa, e della Scarcerazione

  

di San Pietro. Si rappresenta la Basilica Vaticana in luogo elevato da

10 

celebrarsi la Messa avanti l'Altare, ove Papa Leone in abito col pivia-

  

le confuta le accuse, di cui egli veniva falsamente imputato. Il Santo

  

Pontefice, confidato nell'innocenza, e santitā sua, solleva la faccia, e gli

  

occhi al Cielo, invocando Iddio in sua difesa, stende di qui, e di lā le

  

mani sopra i libri degli Evangelii, che due Prelati tengono ne' corni

15 

dell'Altare, et uno di loro gli regge il manto sopra il braccio, mentre

  

il Pontefice nega con giuramento le colpe, di cui veniva accusato, in-

  

terponendosi dietro un ministro, che tiene il Triregno Papale. Da i lati

  

Cardinali, Vescovi, e Prelati in longhe, et ampie vesti assistono in pie-

  

di col capo nudo, tenendo ciascuno nelle mani la Mitra, e si solleva

20 

uno in abito sacro, il quale tiene nelle mani una corona di oro. Succe-

  

de il Popolo, che concorre, figurativi due nobili Personaggi, l'uno a'

  

destra cinte di catena d'oro gemmata le spalle, il quale si volge ad un

  

altro, e li addita. L'altro Personaggio ammantato nobilmente, piega

  

una mano al fianco, e si volge intento all'azzione. Ne' scaglioni, che

25 

ascendono sopra l'Altare, seggono due mazzieri con le mazze nelle ma-

  

ni ne' loro abiti armati, et in piedi stanno le guardie con berettoni, cuf-

  

fie, collari, e bracciali di ferro, e tabarri segnati di Croci bianche al pet-

  

to, ed alle spalle, secondo l'uso di quei tempi. Scrivono che entrato Car-

  

lo Magno in Roma, interrogō il Clero della Basilica di S. Pietro sopra

30 

la vita, e costumi di Papa Leone, per giudicarlo, e che gli fu risposto co-

  

me la Chiesa Apostolica non doveva da alcuno, e massimamente da'

  

Laici esser giudicata, conforme racconta Anastagio Bibliotecario, che:

  

Citazione: AnastasioPrima sedes a nemine judicatur.

  

III Camera. Incoronazione di Carlo Magno

  

Coronazione di Carlo Magno.

35 

Dal lato compagno all'istoria di San Leone IV. al Porto d'Ostia

  

č dipinta l'Incoronazione di Carlo Magno, celebrata da Papa

  

Leone III. nella Basilica Vaticana. Elevato il Papa nel Trono, pone

< | pag. 050 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa