corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
L'Historia Augusta da Giulio Cesare a Costantino il Magno, illustrata con le verità dell'antiche medaglie da Francesco Angeloni
  

Commodo

  

Citazione: Angeloni, FrancescoCOMMODO.

  

Commodo figliuolo di Marco Aurelio, e di Faustina, discese, quanto al Padre,

  

da' primi dell'ordine Senatorio, e fu la madre di lui, figliuola, moglie, e nepote

  

di Imperadori, havendo havuto per Bisavo Traiano, per Avo Annio Vero, per

5 

Zio Adriano, per Padre Antonino, e per Marito Marco Aurelio; dal quale fu

  

ben procurato, per ogni possibil via, che la riuscita di Commodo corrispondesse all'educatio-

  

ne, et allo stato grande di lui: ma niuna diligenza fu bastevole per domare la perversa sua

  

natura, e per convertire in buona la più, che ordinaria inclinatione, ch'egli hebbe al male,

  

et a i vitii; li quali essendo dell'animo, non valse in fine diligenza alcuna, per cancellarneli.

10 

Mentre era ancora fanciullo, fu dichiarato Cesare dal Senato, insieme col fratello Verissimo,

  

ad istanza di Lucio Vero, e per simil fine giudico fosse stampata la 1. medaglia, con testa in te-

  

nera età senza corona, e con lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino COMMODO CAES. AUG. FIL. GERM. SARM. Citazione: Iscrizioni monete latino cioè: Commodo

  

Caesari Augusti Filio, Germanico, Sarmatico; Citazione: Angeloni, Francesco ha nel rovescio il simulacro della Speranza, al-

  

trove descritto, leggendovisi: Citazione: Iscrizioni monete latino SPES PUBLICA S. C. Citazione: Angeloni, Francesco. E ciò, credo io, per dimostrare la buona

15 

speranza presa dal Publico, che dovesse cotal Principe avanzarsi nelle attioni virtuose a be-

  

neficio de' Popoli, non essendosi ancora fatto palese il mal talento di esso. Volle Lu-

  

cio Vero nel suo trionfo dell'Armenia, che insieme i figliuoli di Marco trionfassero nel

  

medesimo Carro, e che con habiti trionfali intervenissero a' giuochi celebrati in quelle feste;

  

per la qual cosa al Senato, et al Popolo Romano si accrebbe altrettanto la speranza, che haves-

20 

se a succedere al buon Padre Marco un ottimo figliuolo, il quale dovesse governare la Republi-

  

ca felicemente. Il simulacro della Speranza sudetta, si è veduto del tutto simile in Claudio.

  

Fu ascritto Commodo, nell'età di quattordici anni, tra Sacerdoti, per fine di fargli ap-

  

prendere lui la pietà, che intorno la Religione è convenevole ad un Principe. Ne restò il se-

  

gnale in medaglia, con testa, e lettere notate, havendovi espresse le insegne Sacerdotali, cioè

25 

la Secespite, l'Aspergillo, l'Orceolo, il Lituo, e'l Simpolo, già rappresentati in Aurelio, col

  

titolo: Citazione: Iscrizioni monete latino PIETAS AUG. S. C. Citazione: Angeloni, Francesco.

  

Prese Commodo la toga, e fu eletto Principe della Gioventù, dimostrando la medaglia

  

con testa, e lettere espresse, con due mani; le quali giungendosi, stringono un'Insegna milita-

  

re; il cui calce sta confitto sopra un rostro di Nave, con elogio: Citazione: Iscrizioni monete latino PRINCIPI IUVENTUTIS S. C. Citazione: Angeloni, Francesco.

30 

Dal contrasegno delle due mani, e dell'Insegna riposta nel mezo di esse, potrebbe dir-

  

si, che cotal titolo gli fosse attribuito da' Soldati, più che dal Senato. Si è veduto l'istesso

  

rovescio in Nerva.

  

2. Appare tuttavia altro segnale di ciò in medaglia, con testa senza corona, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino L. AU-

  

REL. COMMODUS CAES. AUG. FIL. GERM. Citazione: Angeloni, Francesco e con lui stesso in piedi, in vestir breve: ha dal sinistro

35 

lato un trofeo, e con quella mano solleva lo scettro, mentre distendendo la destra, porge il

  

ramoscello di olivo: segnale, che da' Trofei, che si riportano dalle guerre, si genera la pace,

  

e vi si legge: Citazione: Iscrizioni monete latino PRINC. IUVENT. Citazione: Angeloni, Francesco.

  

3. L'honore, fatto a Commodo dall'Ordine Equestre, vien dimostrato nella medaglia con

  

testa, e lettere descritte, con bellissima corona di frondi ben folte di alloro; nel

40 

cui mezo sta scritto: Citazione: Iscrizioni monete latino EQUESTER ORDO PRINCIPI IUVENT. S. C. Citazione: Angeloni, Francesco.

  

Passò Commodo nella Siria, e nell'Egitto col Padre; di dove tornato a Roma, con esso

  

trionfò, havendo nel medesimo giorno conseguita la Tribunicia Potestà, e l'esser compagno

  

di quello nell'Imperio. Per la qual cagione, fra l'altre allegrezze distribuì il Congiario al

  

4. Popolo, e se ne scorge il rincontro in medaglia, con testa giovanile, e titolo: Citazione: Iscrizioni monete latino COMMODUS AN-

45 

TONINUS AUG. Citazione: Angeloni, Francesco sedendo egli nel rovescio sopra il palco con persona in habito succinto, che in

  

piedi dal sinistro lato gli assiste, e vi ha la Dea Liberalità dal destro, col Cornucopia, et uno

  

del Popolo ascende la scala in atto di prendere il Congiario, con lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino TR. POT. IMP. IIII

  

COS. II P. P. LIBERALITAS AUG. S. C. Citazione: Angeloni, Francesco.

  

5. In altra medaglia vedesi il padre, e'l figliuolo giuntamente, con testa di Commodo, in età

50 

giovanile, laureata, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. CAES. L. AUREL. COMMODUS GERM. SARM. Citazione: Angeloni, Francesco ha nel rovescio

  

il palco, sopravi due figure togate sedenti, et a lato di esse sta la Dea Liberalità, con l'altre

< | pag. | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa