corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
L'Historia Augusta da Giulio Cesare a Costantino il Magno, illustrata con le verità dell'antiche medaglie da Francesco Angeloni
  

Giulia Mammea

  

Citazione: Angeloni, FrancescoAncorché nascessero in Roma tre pessimi Imperadori Nerone, Vitellio, e Commodo, contut-

  

tociò li vitii più mostruosi di Elagabalo fanno abborrire il suo natale dal Suolo Romano. Egli

  

non nacque in Roma, come asserisce il nostro Autore, ma nella Siria, conforme scrive Dione, il

  

quale lo chiama Assirio, e Sardanapalo: Citazione: Cassio Dione, in latino Avitus, seu Pseudantoninus, sive Assyrius, vel Sardana-

5 

palus; se ben l'istesso Dione, asserisce dopo che, Elagabalo pigliò il Cognome di Assirio particolar-

  

mente dall'habito barbaro de' Sacerdoti Siri, col quale egli compariva in publico. Contuttociò da

  

Giuliano ne' suoi Cesari, si cava espressamente esser nato nella Città di Emesa, Emeses paidarion

  

Emesae puerulus.

  

8. Li due Rovesci: Citazione: Iscrizioni monete latino CONCORDIA; et Citazione: Iscrizioni monete latino CONCORDIA AETERNA; sono communi a Giulia Paola,

10 

10. et a Giulia Aquilia; la figura di mezzo è la Concordia, che abbraccia Elagabalo, et Aquilia.

  

Alessandro Severo

  

Citazione: Angeloni, FrancescoALESSANDRO SEVERO.

  

Hebbe Alessandro Severo il nome di Cesare dal Senato, morto che fu Macrino; e

  

dall'istesso, e da Elagabalo conseguì quello d'Imperadore con gli ornamenti del-

15 

l'Imperio. La onde, non più tosto fu estinto Elagabalo, che totalmente si trovò

  

Alessandro assunto all'Imperio, e co'l nome di Augusto, e di Padre della Patria: ma

  

essendo egli ancora giovinetto, ne fu presa l'amministratione da Mesa, e da Mammea; l'una

  

Ava, e l'altra Madre di lui, e queste elessero sedici Senatori, che consigliando, et operando,

  

regolassero il tutto, secondo il tenore della giustitia. Da essi furono riposti ne' primi luoghi

20 

gli Dei trasportati da Elagabalo, e rimossi coloro, che essendo indegni, erano stati preposti

  

a vari ufficii, li quali commisero a persone di merito. Tale ordine recò tanta sodisfattione al

  

privato, et al publico, che conceputasi buona speranza di un ben regolato Governo, fu per

  

1. tal cagione impressa la medaglia con testa laureata, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. ALEXANDER PIUS AUG. Citazione: Angeloni, Francesco co'l

  

simulacro della Speranza rappresentata in Claudio, et inscrittione: Citazione: Iscrizioni monete latino SPES PUBLICA S. C.. Citazione: Angeloni, Francesco

25 

Mentre con la prudenza di Mesa il governo prendeva tuttavia miglior piega, essa già d'an-

  

ni grave morì, e secondo l'uso Romano, fu annoverata fra Dei. Continuò nondimeno Mam-

  

mea di sostenere la buona inclinatione del figliuolo Alessandro; il quale di bontà, di virtù, e

  

di zelo, si mostrò sempre tanto abbondante, che i Senatori, et il Popolo ne gioivano, non

  

mancandogli il Senato di acclamationi felici, e d'honori, e di titoli; tra quali fu l'uno il chia-

30 

marlo Antonino, e Magno: ma egli modestissimo in qualunque affare, ricusò l'uno, e l'altro,

  

non stimando di poter giungere alla perfettione de' primi Antonini, e di fare attioni corri-

  

spondenti al titolo di Magno: ma sì bene accettò quello di Augusto. Furono pertanto reite-

  

rate le acclamationi, proferendosi ad alte voci: O AURELIO ALESSANDRO AUGUSTO, gli Dei ti

  

conservino. La quale attione giudico, che si rappresentasse Monete e medaglie, Medaglia di Alessandro Severo nella medaglia con testa laurea-

35 

ta, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. SEV. ALEXANDER AUG. Citazione: Angeloni, Francesco che mostra nel rovescio Giove in piedi ignudo, ap-

  

poggiato con la sinistra ad un'hasta, e che tiene con la destra il folgore, sollevando con essa

  

un panno; sotto di cui si ricovera una picciola figura, che può esser l'Imperadore, e vi sta

  

scritto: Citazione: Iscrizioni monete latino IOVI CONSERVATORI S. C. Citazione: Angeloni, Francesco secondo si è figurato in Commodo.

  

Fu Alessandro splendido, e liberale verso il publico, e diede più volte il Congiario al Po-

40 

polo, rappresentandolo la 2. medaglia con effigie giovanetta laureata, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. CAES. M. AUR. SEV. ALEXANDER

  

AUG. Citazione: Angeloni, Francesco e sta nell'alto l'Imperadore sedente sopra di un palco, con due

  

figure assistenti, che l'accompagnano, e la solita statua della Dea Liberalità; appresso la quale,

  

uno del Popolo ascende per gradi a prendere il Congiario, leggendovisi: Citazione: Iscrizioni monete latino LIBERALITAS

  

AUGUSTI III S. C. Citazione: Angeloni, Francesco.

45 

Attese con tutto lo spirito a' fatti della Republica, e fu oltre modo provido nell'operare,

  

che abbondantemente si trovassero in Roma le vettovaglie, e quando n'era carestia, egli stes-

  

so donava il grano al Popolo, e ciò fece per tre volte con molta liberalità: la onde è facile lo

  

argomentare, che Monete e medaglie, Medaglia di Alessandro Severo per tal cagione fosse stampata la medaglia con testa, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. ALEXAN-

  

DER PIUS AUG. Citazione: Angeloni, Francesco co'l rovescio di Donna in piedi, che appoggiando la sinistra sopra di un'anco-

50 

ra, sostiene con la destra alcune spiche di grano, sotto le quali si vede un cesto, che di simi-

  

glianti spiche mostra esser pieno, e v'è scritto: Citazione: Angeloni, Francesco PROVIDENTIA AUG. S. C.. Citazione: Angeloni, Francesco

< | pag. 225 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa