corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
L'Historia Augusta da Giulio Cesare a Costantino il Magno, illustrata con le verità dell'antiche medaglie da Francesco Angeloni
  

Traiano Decio

  

Citazione: Angeloni, FrancescoTRAIANO DECIO.

  

Trasse Decio sua origine da nobili Parenti in Bubalia, hoggi Buda, Città della

10 

bassa Pannonia. Passò la gioventù modestamente, e co'l mezo della virtù, e de' buo-

  

ni costumi, pervenne a grandissime dignità nella Republica. Chiamato Imperado-

  

re dall'Esercito Illirico; al quale inviollo Filippo per Generale; fu cotal elettione

  

confermata dal Senato co'l titolo di Augusto. Lasciò, che l'istesso Senato si godesse la Cen-

  

sura, e la Potestà Tribunicia, non esercitate da Ottaviano fino all'hora, se non dalli soli Impe-

15 

radori. Diede il Congiario con gran liberalità al Popolo, secondo il riscontro, che ne reca

  

1. la medaglia con testa laureata, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. CAES. M. Q. TRAIANUS DECIUS AUG. Citazione: Angeloni, Francesco co'l 2. ro-

  

vescio dell'Imperadore, che siede su'l palco, con persona togata in piedi, vicina al simulacro

  

della Dea Liberalità, et uno del Popolo, che si avanza per alcuni gradi a prendere il donati-

  

vo, leggendovisi: Citazione: Iscrizioni monete latino LIBERALITAS AUG. S. C.. Citazione: Angeloni, Francesco Tale medaglia datami Precedenti Collocazioni, Collezione Vitelleschi Ippolitodal Signor Hippolito Vitel-

20 

leschi Gentil'huomo Romano, dedito non meno a gli Esercitii Cavallereschi, che alla dilet-

  

tatione di varie cose antiche, mi reca modo di celebrare la nobiltà dell'animo di lui, che in-

  

vaghito delle Statue, e marmi effigiati di varii artefici antichi, l'ha mosso a ricercarne in Ro-

  

ma, et in altre contrade d'Italia, per riempirne, come ha fatto, il suo Palagio, di modo che la

  

quantità, e rarità loro, e delle medaglie, e simili curiosità, si rende inestimabile.

25 

Riuscì tanto grato Decio al Senato, che attribuendogli il titolo di Padre della Patria, lo

  

rassomigliò al buon Traiano, e volle, che nelle memorie di lui s'imprimesse quel nome. Fece

  

3. anche stampare la medaglia con testa, e lettere già riferite, e le due Pannonie, cioè la superio-

  

re, e l'inferiore, figurate in due Donne in piedi, le quali tengono una Insegna delle Cohorti

  

per ciascuna, risedendovi alcuna Legione, e vi è scritto: Citazione: Iscrizioni monete latino PANNONIA S. C. Citazione: Angeloni, Francesco dimostrando per mio

30 

credere il Senato d'haver per molto confidenti quelle Provincie; dall'una delle quali trasse

  

l'Imperadore Decio sua origine, e di voler honorar lui con la memoria de' Paesi natii. Hog-

  

gi la Pannonia superiore si chiama Stiria, et Austria, contenendo Vienna, Città celebre: ma

  

tutte due insieme sono dette con un solo nome Ungheria.

  

Portò Decio smisurato affetto alli Soldati Illiriciani; perché essi furono, che da principio

35 

lo chiamarono Imperadore, per la qual cosa stimo, che il Senato per compiacerlo decretasse

  

4. la medaglia con testa, e lettere narrate, e'l Dio Genio in piedi ignudo con la Clamide; ha su'l

  

capo il moggio, e mentre stende la Patera con l'una mano, sostiene con l'altra il Cornucopia;

  

appresso il quale sta una Insegna militare confitta in terra, e leggevisi: Citazione: Iscrizioni monete latino GENIUS EXERC. ILLYRI-

  

CIANI S. C.. Citazione: Angeloni, Francesco

40 

Dichiarò Decio il suo figliuolo Cesare, che anch'esso portò il nome di Decio, e continuan-

  

do a mostrarsi tutto intento a beneficare il Publico, parmi, che simil rispetto potesse persuade-

  

re il Senato di Monete e medaglie, Medaglia di Traiano Decio stampare il medaglione con testa cinta di Corona radiata, e lettere: Citazione: Iscrizioni monete latino IMP. C. M. Q. TRA-

  

IANUS DECIUS AUG. Citazione: Angeloni, Francesco co'l rovescio d'una Donna in piedi, che appoggiata la destra ad un'ha-

  

sta, la quale va terminando in un Caduceo, tiene con la sinistra mano il Cornucopia, essen-

45 

dovi scritto: Citazione: Iscrizioni monete latino FELICITAS SAECULI S. C.. Citazione: Angeloni, Francesco Si può nel vero attribuire a gran felicità di quel Se-

  

colo, l'havere un Imperadore benefico, valoroso, e prode: così fatto simulacro si è vedu-

  

to in Macrino.

  

Convenne a Decio il partire insieme co'l figliuolo, per opporsi con le forze a gli Sciti, che

  

molestavano la Tracia, e n'hebbe ne' primi assalti un'assai nobile vittoria; per cagion della

50 

quale, udita, che fu in Roma, Monete e medaglie, Medaglia di Traiano Decio giudico, che decretasse il Senato il medaglione con testa ra-

< | pag. | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa