corpus informatico belloriano legenda
linee non attive frequenze non attive
opere
indici
ricerca
info
home
il corpus belloriano
Il Bonino overo avvertimenti al Tristano intorno agli errori nelle medaglie
  

Moneta di Ottone

  

Citazione: Tristan, Jeanstant toute à sa devotion) luy a procuré la gloire d'avoir vain-

  

cu ses ennemis et ceux de l'Empire en deux differentes ex-

  

peditions et en un mesme temps: qui furent les victoires, qu'

  

Apronius commandant l'armee de Mysie et autres obtinrent

5 

contre les Sarmates et puis celle que ses Lieutenans obtin-

  

rent contre ceux de Vitellius.

  

Il che vuol dire che la Dea Vittoria, come era tutta a sua

  

devotione, gli procurò la gloria di haver vinto gli suoi nimi-

  

ci et quelli dell'Imperio, in due differenti speditioni et nel

10 

medesimo tempo: quali furono le vittorie, che Apronio co-

  

mandando l'armata della Misia et altri ottennero contro li

  

Sarmati; et poi quella che li suoi Luogotenenti ottennero con-

  

tra quelli di Vitellio.

  

La Vittoria Sarmatica fu acquistata da M. Apronio, mentre ancora

15 

Ottone truovavasi in Roma; dove giunta la novella, fu data la statua

  

trionfale al medesimo Apronio: Citazione: Tacito, Publio Cornelio Postquam id Romae compertum, M. Apro-

  

nius Moesiam obtinens triumphali statua, Fulvius Aurelius et Iulianus Ti-

  

tius ac Numisius Lupus legati legionum, consularibus ornamentis donantur

  

laeto Othone etc.. Avanti che seguisse l'altra Vittoria di Ottone contra

20 

Vitellio, all'Alpi maritime, molto spatio vi corse: la speditione dell'Ar-

  

mata, la partenza dell'Imperadore dalla Città et il viaggio: siché que-

  

ste due Vittorie non sono gemelle: ma nate in diversi tempi. La inscrit-

  

tione Citazione: Iscrizioni monete latino Victoria , nel numero del meno, solamente di una et non di due

  

vittorie ci dà inditio; et le due corone sono poste per ornamento, come

25 

sogliono fare ancora i Poeti.

  

Citazione: Corippo, Cresconio FlavioPer dextram laevamque tenens Victoria palmam

  

Altius erectis pendebat in aere pennis. Corip. l. 3.

< | pag. 021 | >

vai alla Pagina:

© 2000 | 2001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa
Powered by Tresy © 2000 | 20001 Cribecu - Scuola Normale Superiore di Pisa